Le posso chiedere di presentarsi e parlarci del suo ruolo in BNP Paribas Asset Management (BNPP AM)?

Sono entrato in BNPP AM nel settembre 2019, occupandomi principalmente della vendita delle nostre soluzioni a quello che definiamo il segmento degli investitori professionisti del Regno Unito. Mi concentro in particolare sulle banche private globali che hanno una forte presenza nel mercato britannico.
Molte delle banche private con cui sono in contatto hanno ancora la sensazione di non essere ben informate riguardo all’approccio alla sostenibilità. Lavorare con loro sulla formazione in questo ambito, e in veste di loro partner, ha dato ottimi risultati. In sostanza, faccio da guida e li aiuto a trovare la strada giusta verso la sostenibilità in base alle loro esigenze specifiche.



Perché ha scelto di lavorare per BNPP AM?

BNPP AM prende
molto sul serio il
cambio di marcia
che si sta verificando
sulla sostenibilità

Desideravo far parte di una società in cui la sostenibilità fosse considerata un fattore cruciale, non solo come una casella da spuntare in una lista di controllo per attirare i clienti. Visto il calibro dei responsabili del Sustainability Centre1 , per me era chiaro che BNPP AM stesse prendendo molto seriamente quello che, a mio avviso, costituisce un punto di svolta per la sostenibilità. Ciò mi ha dato un’enorme spinta ad entrare in questa azienda, fiducioso di far parte di un'organizzazione di servizi finanziari globali - il Gruppo BNP Paribas - che a mio avviso è un player di primo piano nella sostenibilità, in tutte le aree chiave: nel mercato dei capitali, nella gestione patrimoniale, nelle assicurazioni e nell’attività bancaria al dettaglio. Tutte le attività del Gruppo hanno infatti adottato un approccio attivo e serio alla sostenibilità.

BNPP AM prende
molto sul serio il cambio di marcia che si sta verificando sulla sostenibilità

L'intervista

Perché la sostenibilità è tanto importante per lei?

In quanto padre di tre figli, ritengo che io singolarmente e noi come settore, come organizzazione, come adulti, abbiamo il dovere morale di proteggere il nostro pianeta per le generazioni future.
La generazione più giovane mi colpisce molto. Ad esempio, quando si tratta di riciclare sembra che i miei figli sappiano automaticamente quali bidoni della spazzatura utilizzare, mentre io devo pensarci perché non sono stato cresciuto con la consapevolezza delle problematiche della sostenibilità. Un altro esempio: la notte prima del suo settimo compleanno mia figlia ha chiesto a me e a mia moglie se avessimo già impacchettato i suoi regali. Quando le abbiamo risposto che lo avremmo fatto dopo averla messa a letto ci ha chiesto di non farlo perché significava sprecare un albero. È stato davvero toccante.
Mi rende proprio felice pensare che la generazione più giovane sia consapevole della natura. È una generazione che lo capisce e basta, non si preoccupa di cose come le differenze di genere, il colore della pelle o la religione nello stesso modo delle generazioni più mature, vede solo le persone.

Cerca di abbracciare la sostenibilità nella sua vita personale?

Ci provo. Viviamo a cinque minuti di auto dalla scuola di una delle mie figlie, ma abbiamo smesso di andarci in macchina. Ci andiamo a piedi, qualunque tempo faccia. In verità, ormai facciamo a piedi la maggior parte dei nostri tragitti brevi. La mia famiglia ha scelto di aderire alla campagna dei “Meet Free Monday2” e quando scegliamo il nostro cibo facciamo del nostro meglio per acquistare prodotti locali. All'inizio del lockdown facevamo la spesa dei generi alimentari online e i bambini ci hanno aiutato. Non capivano perché si dovevano comprare mele provenienti dalla Scozia o dalla Francia dal momento che siamo circondati da frutteti, volevano che comprassimo vicino a dove viviamo.

In che altro modo cerca di dare l'esempio?

Sto studiando
per l'esame di
certificazione CFA ESG:
la sostenibilità è una
materia che prendo
molto seriamente

È necessario credere nell’approccio adottato da BNPP AM per rendere il mondo più sostenibile. Chi non lo avesse fatto dovrebbe porsi questa domanda: “BNPP AM è il posto giusto per me?”. Beh, anche se ho 45 anni, un lavoro a tempo pieno e tre bambini, adesso sto studiando per l'esame di certificazione CFA ESG (fattori ambientali, sociali e di governance). Dal momento che discuto di sostenibilità con i miei clienti e che spiego quanto sia straordinario lo sforzo di BNPP AM in questo senso, penso sia molto utile per me poter dire di aver superato un esame ESG riconosciuto a livello globale a dimostrazione del fatto di avere ulteriore competenza in materia.

Sto studiando per l'esame di certificazione CFA ESG:
la sostenibilità è una materia che prendo molto seriamente

In che modo sono viste le credenziali di sostenibilità di BNPP AM dai suoi clienti?

Alcune settimane fa ho parlato con un cliente e mi ha detto di ritenere che BNPP AM fosse anni luce più avanti rispetto a tutti gli altri in materia di sostenibilità.
Penso che la prova del nove sia rappresentata dal rating che riceviamo per le nostre credenziali di sostenibilità da parte di terzi indipendenti: siamo sempre in prossimità dei vertici della classifica. Va benissimo essere bravi a parole, ma è essenziale essere in grado di dimostrare di poter passare ai fatti. I rating più alti ne danno prova.

Qual è il prossimo passo per la sostenibilità?

Ritengo sia opportuno continuare sulla strada che abbiamo imboccato. Dobbiamo incoraggiare costantemente gli investitori a continuare a concentrarsi su questo tema vitale, mettendo in evidenza le opportunità d’investimento che possono contribuire a proteggere il futuro di questo pianeta e generare rendimenti sostenibili a lungo termine degli investimenti.
È comunque importante ricordare anche che l’ESG non riguarda solo l'ambiente. Ad esempio, dobbiamo considerare aspetti come la diversità di genere, anche nell’ambito della nostra società. Penso che ciò debba essere affrontato a livello di Consiglio di amministrazione; la nostra società ha già il 40% di rappresentanza femminile, e si spera che la tendenza si estenda a tutta l’organizzazione. Credo veramente che poter contare su un gruppo diversificato di individui con ogni tipo di vissuto porti ad un processo decisionale collaborativo, che alla fine è ciò che determina i risultati migliori.

La prova del nove è rappresentata
dal rating che riceviamo per le nostre
credenziali di sostenibilità da parte
di terze parti indipendenti

1 Nel 2017 abbiamo creato il Sustainability Center, che ora è un gruppo di esperti multidisciplinari di 25 persone, che fornisce ai team di investimento ricerche, analisi e dati sulla sostenibilità. Il Sustainability Center supporta anche i team nello sviluppo di prodotti a tema sostenibilità e nella piena integrazione dei rischi e delle opportunità legati alla sostenibilità nelle strategie di investimento.
2 Si tratta di una campagna internazionale che incoraggia le persone a salvaguardare la propria salute e il pianeta rinunciando a mangiare la carne ogni lunedì.

Tutti gli
esperti